LA GREENWAY VALLE SPOLETANA

Nel territorio del Comune di Spoleto si sviluppa parte della pista ciclabile Assisi-Spoleto che, partendo da Santa Maria degli Angeli conduce fino al Terminal delle Mattonelle, nei pressi di San Nicolò (Spoleto), percorrendo parte della Valle Spoletana.

Dal Terminal, grazie al collegamento urbano di recente realizzazione, è possibile raggiungere l’imbocco della pista ciclabile Spoleto-Norcia, consentendo al visitatore di raggiungere la Valnerina e i Monti Sibillini.
Nel tratto della pista ciclabile Assisi-Spoleto che si sviluppa nel Comune di Spoleto, il percorso, che costeggia il Torrente Marroggia, è stata oggetto di interventi di ripristino della vegetazione ripariale che un tempo caratterizzava il corso d’acqua, poi soggetta alle opere di bonifica. L’obiettivo è quello di ripristinare la rete ecologica, una vera e propria autostrada per la fauna, che consenta il collegamento tra i Siti Natura 2000, aree a elevata valenza naturalistica del territorio.

Tali interventi sono particolarmente evidenti nel tratto di Greenway che, partendo dal Terminal delle Mattonelle, conduce fino a Pontebari. Arrivati a Pontebari è possibile proseguire lungo la pista ciclabile oppure abbandonarla per percorrere i sentieri da cui è possibile accedere a sinistra della Pista da Ruzzolone e che si sviluppano all’interno di quella che era una pioppeta, poi distrutta da un incendio di origine dolosa e, in seguito ripristinata dal Comune di Spoleto, ricreando la vegetazione ripariale tipica degli ambienti umidi.
Nei pressi del ponte di San Giacomo i sentieri si ricongiungono con la pista ciclabile che, passando vicino ad alcuni vecchi mulini, costeggia il Torrente Marroggia fino ad Azzano. Aree coltivate si intervallano a piccoli lembi in cui la natura è tornata a prendere il sopravvento accompagnando il fruitore a conoscere la Valle Spoletana di ieri e di oggi.